Cerca nel sito

195 elementi trovati

Post sul blog (120)

  • DA VALDOCCO… A VOI STUDIO! - Consulta Nazionale Animazione Missionaria

    Perché siamo qui oggi? - Il 12 e 13 novembre a Valdocco, giovani, FMA e SDB si sono incontrati per un confronto delle diverse attività dell'animazione missionaria sul territorio italiano. Infatti i giovani, le salesiane e i salesiani presenti fanno parte delle equipe ispettoriali di animazione missionaria. 24 ore di confronto, testimonianze e gruppi di lavoro per conoscersi, dialogare e progettare un percorso condiviso. Ad aprire il tavolo di lavoro, la testimonianza del Signor Cosimo Cossu, SDB coadiutore, missionario in Ecuador per 20 anni; e Michela Vallarino, presidente del VIS e con una grande esperienza di missioni all’ estero. Cosa vi ha portato a lasciare tutto e partire per un'esperienza missionaria? (ve lo dico io, cit. Cossu): L'Amore. Sapienza, pazienza e speranza, tre parole che hanno accompagnato questo incontro. Essere in grado di leggere il tempo in cui viviamo e comprendere il desiderio dei giovani; saper attendere i frutti di qualcosa seminato da poco; avere fede e renderci conto che noi dobbiamo essere come degli specchi che riflettono l'Amore di Dio per i giovani. Dalla Consulta Nazionale passiamo ad un momento di incontro dell'Italia Centrale. Appassionante, carismatica, intensa, a tratti commovente. Non si può certo vivere di emozioni e sensazioni ma non si può descrivere diversamente l’esperienza vissuta nel pomeriggio di domenica 13 Novembre a Valdocco in occasione della Consulta Missionaria. La consulta è un incontro online per tutte le CEP del territorio IC che ogni anno viene organizzato e curato dalla commissione di Animazione Missionaria dell’Italia Centrale in occasione della Giornata Missionaria Salesiana ed è un’ occasione per ricordare il carattere missionario della nostra spiritualità attraverso testimonianze e racconti di chi ha trovato nella missione ad gentes la propria vocazione. Testimonianze direttamente dai luoghi dove il nostro carisma è nato e da dove i primi missionari ormai 147 anni fa (145 per le Figlie di Maria Ausiliatrice) hanno mollato gli ormeggi seguendo il sogno di Don Bosco e di Madre Mazzarello di annunciare il Vangelo nello stile che ci contraddistingue fino alle periferie più sperdute del mondo. Ospiti della diretta sono stati Don Myke SDB, canadese e missionario in Messico un po’ per necessità, un po’ per provvidenza e oggi guida al museo Casa Don Bosco di Valdocco, Marco Melis, giovane della casa di Livorno partito quest’ anno per l’esperienza estiva ad Alessandria d’ Egitto e Suor Ruth FMA, consigliera generale per le missioni. Le parole dei testimoni hanno saputo riaccendere quell’ ardente desiderio d’ incontro e di partenza tanto verso le periferie del mondo quanto quelle delle nostre città e quelle esistenziali dei giovani che ogni giorno abbiamo la grazia d’ incontrare. A fare da sfondo a queste testimonianze, come dicevo, luoghi che non possono che lasciare una traccia indelebile negli occhi e nel cuore di chi si è collegato e dell’equipe di animazione missionaria IC che ha avuto la grazia di poterne usufruire davvero come se fosse casa loro: la tipografia storica di Valdocco, tettoia Pinardi e il museo Casa Don Bosco proprio davanti alla cameretta. Chiudo questo breve articolo con le parole di Don Bosco ai primi missionari: “Ma la voce mi manca, le lagrime soffocano la parola. Soltanto vi dico che se l’animo mio è commosso per la vostra partenza, il mio cuore gode di una grande consolazione” (Don Bosco ai primi missionari in partenza dalla Basilica di Maria Ausiliatrice l’ 11 Novembre 1875).

  • Fratellanza Globale - Azione Locale

    Che cosa? Primo incontro Missio-lab 2022-23 Quando? 5 novembre Dove? Lazio-Umbria, Marche-Abruzzo, Sardegna, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana Chi? Una quarantina di ragazzi dai 18 ai 29 anni, guidati da giovani, sdb e fma Perché? Per riprendere il cammino di animazione missionaria che ci accompagnerà una volta al mese, attraverso laboratori, incontri con testimoni, esperienze di servizio, approfondimenti di varie tematiche. Il primo incontro ci ha fatti incontrare, conoscere attraverso alcune modalità ludiche simpatiche, condividere e approfondire i grandi temi raccolti all’interno dell’enciclica di papa Francesco “fratelli tutti”. Divisi in gruppi nella modalità “word cafè” abbiamo discusso e ci siamo confrontati su tematiche come: la carità politica, la globalizzazione, il dialogo, la fratellanza… avendo la possibilità di leggere alcuni stralci di enciclica, per approfondire direttamente dalle parole del papa, questi grandi temi da lui scelti per esortare tutti gli uomini. La cosa più bella è stato il clima familiare, aperto, di condivisione senza pregiudizi, ma con il desiderio di incontrare veramente gli altri, anche attraverso la possibilità dello scambio di idee e l’approfondimento di altre. Sarebbe impossibile fare una sintesi di tutto ciò che è emerso durante l’incontro, ma ciò che appare di più è che esistono ancora tanti giovani che desiderano mettersi in gioco, offrire del proprio tempo, decentrarsi dal proprio io per andare incontro all’altro, ritenuto, in qualunque condizione esso sia, una grande ricchezza!

  • Il senso civico e quello cristiano - Formazione Giovani Liguria

    Domenica 13 novembre si è svolta la Formazione Giovani del Movimento Giovanile Salesiano Liguria presso l’Oratorio della Casa di Genova Quarto. Il tempo proposto è stato quello di “Buoni cristiani e attivi cittadini”, parafrasando una frase già ben conosciuta del nostro caro Santo protettore. Dopo un momento iniziale di convivialità e un successivo raccoglimento in preghiera, Don Piero ha dato inizio alla formazione, presentando gli ospiti, senza però spoilerare i dettagli più interessanti! Nello specifico quattro erano le persone chiamate a testimoniare: una professoressa di una scuola salesiana, due volontari della Comunità di Sant’Egidio e un presidente di municipio del Comune di Genova. Ognuno, a suo modo, ha mostrato il significato vero di cittadinanza attiva, declinato nel mondo del lavoro, del volontariato e della politica. Ogni individuo, nella semplicità del racconto del proprio vissuto, ha portato i giovani a diverse riflessioni sul tema scelto, evidenziando anche le difficoltà che spesso porta un agire orientato verso il prossimo, che va al di là del ruolo imposto dalla società, di chi lavora nelle tenebre e di chi non può darti altro che la propria amicizia. Una frase che lo spiega molto bene è arrivata proprio dal presidente del municipio: “Se ognuno fosse il sindaco del suo metro quadrato, probabilmente le nostre città sarebbero messe molto meglio”. Un’ottima sintesi del senso civico (e cristiano) che dovrebbe appartenerci, tenendo ben a mente che la conclusione della frase di Don Bosco era: “Futuri abitatori del Cielo!”

Visualizza tutti

Pagine (61)

  • NEWS | spazio-mgs-ic

    Tutti i post Avviso Formazione Animatori Animazione Missionaria Campi Estivi Incontri nazionali Cerca Accedi / Iscriviti Martina Moretti, Genova Sampierdarena 20 minuti fa 1 min Il senso civico e quello cristiano - Formazione Giovani Liguria Domenica 13 novembre si è svolta la Formazione Giovani del Movimento Giovanile Salesiano Liguria presso l’Oratorio della Casa di Genova... Michela Zinelli, Siena 6 giorni fa 1 min Il mio esordio - Formazione Animatori 1 Toscana Domenica ho partecipato per la prima volta alla formazione animatori del MGS Toscana. Essendo la prima esperienza non sapevo bene cosa... Margherita Polenta, Livia De Vito, Giorgio Bello 17 ago 4 min Campi Base 2022 Nel mese di giugno tra Col Di Nava, Loreto e Arcinazzo, si sono svolti i tre Campi Base MGS del nostro territorio Italia Centrale.... Maria Fiorella Boi, Cagliari 11 ago 2 min Campo Bivio 2022 Dal 24 al 30 luglio 2022, io e altri trenta tra ragazzi e ragazze provenienti da Abruzzo, Lazio, Liguria, Marche, Sardegna e Toscana, ci... pastoralegiovanile6 11 ago 2 min Campo Bosco 2022 Definire il Campo Bosco in poche parole sarebbe molto riduttivo; ripensando però a tutto ciò che ho vissuto, la prima parola che a pelle... Equipe missionaria Polonia-Ucraina 11 ago 2 min Destinazione Polonia- un servizio silenzioso “Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto lo vide e n'ebbe compassione. Gli si fece vicino”. Una delle domande più... Luigi Manca, Equipe di Animazione Missionaria IC 19 mag 4 min Partirono senza indugio – Esercizi Spirituali Missionari 2022 Dal 29 aprile al 1° maggio si sono svolti gli esercizi missionari 2022 in parte a Roma, in parte nella casa di Villasora, a Frascati. Ciò... Equipe MissioLab Marche-Abruzzo 19 apr 2 min COME UNA GOCCIA NELL’OCEANO “Io sono una missione per gli altri”: questa la tematica dell’ultimo incontro di MissioLab Marche-Abruzzo che si è tenuto a Civitanova... Agnese Casarosa, Livorno 25 mar 2 min Esercizi Spirituali di Quaresima 2022, Toscana- Liguria Nel weekend del 18-20 marzo 2022 si sono tenuti gli esercizi spirituali MGS delle zone Toscana e Liguria a Castiglion d’Orcia, guidati da... Francesca Bentivoglio 11 mar 2 min MISSIOLAB ON. Un’esperienza semplice, travolgente, di quelle che ti lasciano un sorriso sul volto... Sabato, con il gruppo MissioLab Lazio-Umbira, abbiamo avuto il piacere di conoscere la realtà di un gruppo di volontarie del VIDES, che... 1 2 3 4 5 Post in evidenza Benvenuti in SpazioMGS Seguici su instagram! Post recenti Il senso civico e quello cristiano - Formazione Giovani Liguria Martina Moretti, Genova Sampierdarena Il mio esordio - Formazione Animatori 1 Toscana Michela Zinelli, Siena Campi Base 2022 Margherita Polenta, Livia De Vito, Giorgio Bello Campo Bivio 2022 Maria Fiorella Boi, Cagliari Campo Bosco 2022 pastoralegiovanile6 Destinazione Polonia- un servizio silenzioso Equipe missionaria Polonia-Ucraina Partirono senza indugio – Esercizi Spirituali Missionari 2022 Luigi Manca, Equipe di Animazione Missionaria IC COME UNA GOCCIA NELL’OCEANO Equipe MissioLab Marche-Abruzzo Esercizi Spirituali di Quaresima 2022, Toscana- Liguria Agnese Casarosa, Livorno MISSIOLAB ON. Un’esperienza semplice, travolgente, di quelle che ti lasciano un sorriso sul volto... Francesca Bentivoglio Archivio novembre 2022 agosto 2022 maggio 2022 aprile 2022 marzo 2022 febbraio 2022 dicembre 2021 novembre 2021 ottobre 2021 settembre 2021 agosto 2021 luglio 2021 giugno 2021 maggio 2021 aprile 2021 marzo 2021 febbraio 2021 dicembre 2020 novembre 2020 ottobre 2020 settembre 2020 agosto 2020 giugno 2020 Cerca per tag SpazioMGS MGS esercizi spirituali giovani liguria toscana animazione missionaria lazio-umbria sardegna universitari missiolab campo biblico marche-abruzzo formazione giovani makethedream formazione animatori lavoratori mgsic #mgsic #formazionegiovani #amatiechiamati #makethedream Genova assemblea mgs campo base campo bosco forum mgs forum2020 quarantena staybello valdocco 145 anni campo bivio Cerca per categoria Avviso (4) 4 post Formazione Animatori (11) 11 post Animazione Missionaria (4) 4 post Campi Estivi (15) 15 post Incontri nazionali (1) 1 post

  • PROPOSTA PASTORALE | spazio-mgs-ic

    A quell'età ho fatto un sogno, che mi rimase profondamente impresso nella mente per tutta la vita. È il sogno dei nove anni , di cui ricorre nel 2024 il duecentesimo anniversario, che ci accompagna in questo triennio pastorale. È considerato uno dei testi fondamentali della tradizione salesiana, proprio perché conserva l’essenza della missione di don Bosco e dei tratti carismatici salesiani. Don Andrea Bozzolo descrive così questo sogno: “Il racconto che don Bosco fa nelle Memorie dell’Oratorio del sogno che ebbe a nove anni costituisce uno dei testi più rilevanti della tradizione salesiana . La sua narrazione ha accompagnato in modo vitale la trasmissione del carisma, divenendone uno dei simboli più efficaci e una delle sintesi più eloquenti. Per questo il testo giunge al lettore che si riconosce in quella tradizione spirituale con le caratteristiche di una pagina “sacra”, che rivendica una non comune autorevolezza carismatica ed esercita una consistente energia performativa , toccando gli affetti, muovendo all'azione e generando identità . In essa, infatti, gli elementi costitutivi della vocazione salesiana sono allo stesso tempo fissati in modo autorevole, come un testamento da consegnare alle generazioni future, e ricondotti, attraverso l’esperienza misteriosa del sogno, alla loro origine trascendente. Come nelle grandi pagine bibliche, il movimento in avanti verso il compimento e il richiamo all'Origine s'intrecciano nella narrazione in modo inseparabile.” (A. Bozzolo, I sogni di don Bosco. Esperienza spirituale e sapienza educativa.) Ogni anno ha come riferimento principale una frase tratta dal testo del sogno. Nello scorso anno pastorale, 2020-21, la frase che ci ha accompagnato è stata “Ecco il tuo campo ecco dove devi lavorare” . Evidenziava il “luogo ”, il campo di azione. La nostra missione è quella di lavorare “nel cuore del mondo”, come Giovannino ha lavorato nel suo cortile. Il secondo anno 2021-22 è stato invece incentrato sulla personalità dell’educatore e dell’animatore , con la frase “Renditi umile, forte e robusto ”. Ci ha invitati a lavorare sulla, che preparata alla missione per cui tutti ci dobbiamo sentire “amati e chiamati”. L’ultimo anno di questo triennio sarà guidato da “Non con le percosse, ma con la mansuetudine e colla carità ”. Indica il metodo educativo salesiano , invita ad essere protagonisti in prima persona di questa missione e a dire “Noi ci s(t)iamo!”. Noi ci stiamo - “Non con le percosse, ma con la mansuetudine ” ​ Siamo arrivati al terzo anno della proposta pastorale MGS: “Noi ci stiamo” Non con le percosse ma con la mansuetudine, #sharethedream. Introducendo il Quaderno di lavoro – scritto da don Rossano Sala – va detto che l’idea di fondo sta nell’accompagnare la comunità educativo pastorale nel suo insieme, e ogni singolo giovane e adulto ad entrare sempre più e sempre meglio nella spiritualità apostolica salesiana, mettendo a fuoco il nostro sistema educativo. È uno strumento di “formazione per la missione”. Come ogni anno ci lasciamo anche interpellare dalla Strenna del nostro Rettor Maggiore, che per il 2022 ha scelto di concentrarsi su san Francesco di sales, il Dottore dell’amore: «Fate tutto per amore, nulla per forza» ne è il motto di riferimento. Al centro c’è la volontà di prendere la decisione di appartenere alla Chiesa e di lasciarci infiammare dallo spirito missionario che dovrebbe caratterizzare la vita di ogni credente: per questo il titolo del presente quaderno è “Noi ci stiamo”. Significa che desideriamo renderci disponibili per Dio e per la sua proposta, per la Chiesa e la sua missione. Chiamati ad un’alleanza d’amore, non ci tiriamo indietro, ma siamo spinti a deciderci per Dio e per gli altri, riaffermando la nostra piena apertura vocazionale. Il Quaderno di Lavoro L'IDEARIO Gli strumenti per l'anno 2022-23 Guarda la conferenza stampa di presentazione del tema della Proposta Pastorale 2022-23

Visualizza tutti