December 7, 2019

November 23, 2019

November 20, 2019

November 18, 2019

November 6, 2019

September 14, 2019

Please reload

Post recenti

Benvenuti in SpazioMGS

April 26, 2017

1/1
Please reload

Post in evidenza

IO SONO una missione

Anche quest’anno, in occasione dell’Avvento, noi giovani della Casa salesiana di Macerata, insieme ai giovani di Civitanova Marche, abbiamo partecipato agli Esercizi Spirituali che il Movimento Giovanile Salesiano propone. Un momento davvero molto atteso, in grado di offrire l'occasione di riprendere un po' fiato, staccandosi dall'affanno della quotidianità per potersi ricentrare, vivendo con più serenità e consapevolezza l'Avvento. Un momento per riprendere la giusta ricarica e vivere uno spazio di silenzio necessario, che permette di spolverare il cuore. Ci siamo ritrovati, dunque, dal 30 novembre al 2 dicembre a Pollenza, ospitati dalle Sorelle Povere di Santa Chiara: eravamo un bel gruppo, circa una trentina di giovani! Non è stato, però, il numero più consistente del solito a dare la nota positiva, bensì la bella sintonia e il bel clima che si è creato tra noi. Le suore clarisse ci hanno accolti nella loro residenza, regalandoci la possibilità di vivere in una piccola oasi pacifica un momento davvero intenso. Ad accompagnarci durante queste tre giornate, Don Francesco Valente, un salesiano che ci ha molto colpiti e al quale siamo grati per le belle e intriganti parole condivise con noi, giorno dopo giorno, meditazione dopo meditazione. Grazie a lui, abbiamo potuto approfondire il tema dell’anno pastorale “Io Sono una Missione”, tratto dal capitolo quinto dell’enciclica “Evangelii Gaudium” di Papa Francesco. Abbiamo avuto modo di riflettere su quanto, ancor prima di “una missione”, sia centrale quell’ “io sono”. Noi siamo. Siamo figli, uomini, fratelli e sorelle, pensati e desiderati ad immagine e somiglianza di Dio Padre. Solo riusciremo guardare il mondo con la luce giusta, con la luce del Padre, allora anche noi potremmo splendere di quella santità alla quale siamo stati tutti chiamati, radicando in noi stessi l’essere missione per la vita degli altri. Alcune modalità organizzative di questo ritiro ci hanno sorpresi: venerdì, appena arrivati, dopo la sistemazione dei bagagli e una breve meditazione introduttiva, abbiamo avuto occasione di vivere la cerimonia penitenziale, che ordinariamente avveniva sempre i giorni successivi. Questa novità, propria di una Chiesa giovane che conosce i giovani, ci ha permesso di affrontare con grande serenità i due giorni successivi, disponendoci ad un ascolto sincero della Parola. Nella giornata di sabato, tra una meditazione e l’altra, ci siamo sperimentati nei piccoli servizi vivendo proprio come una famiglia, anche grazie all’aiuto di Fabio e Brunella Cifola, i nostri grandi chef. I momenti conviviali non sono mai mancati: tra giochi, canti, chiacchiere e preghiere abbiamo avuto modo di conoscerci per quello che siamo. A sottolineare il senso di famiglia e comunione, il momento di incontro e testimonianza con le sorelle clarisse e la stupenda conclusione della giornata con l’Adorazione Eucaristica. Immancabili e fondamentali nella loro presenza anche Suor Loredana FMA, Don Emanuele De Maria SDB e Don Flaviano D’Ercoli SDB, che hanno passato con noi questo tempo, accompagnandoci e sostenendoci, ai quali siamo grati per la loro vicinanza e disponibilità. La nostra avventura si è conclusa domenica mattina, con un bel momento di condivisione, la celebrazione eucaristica della prima domenica di Avvento insieme alla comunità delle clarisse, e l’invito a vivere questo tempo di attesa attivamente, da missionari nel quotidiano.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici