top of page

BEATI NEL DARE E NEL RICEVERE - WEEKEND MISSIOLAB AL SERMIG

Si è più beati nel dare che nel ricevere! Con questo spirito evangelico si è vissuta l’ultima tappa di MissioLab. Il 21 aprile il gruppo missionario dell'IC, composto dai giovani partecipanti del MissioLab, è partito per Torino per vivere un’esperienza di servizio presso il SERMIG (Servizio Missionario Giovani). Un weekend di dono di sè nell’ex fabbrica di armamenti, ora un “monastero metropolitano”, che vive di Provvidenza per sostenere missioni in tutto il mondo e portare pace nei quartieri di degrado attraverso la preghiera, l’accoglienza, la formazione e il dialogo.

Il primo giorno, il gruppo MissioLab è stato accolto da Mattia e Marco, due giovani consacrati della Fratellanza del Sermig, che hanno testimoniato la loro vita nell’Arsenale della Pace. Dopo aver visto la moderna chiesa dove i volontari e i consacrati si raccolgono tutti giorni per pregare siamo andati alla scoperta dei diversi luoghi della struttura: sale di laboratorio e del doposcuola per i giovani, gli studi medici, l'accoglienza e la cappella. In quest'ultima, meravigliati di come degli arnesi della ex fabbrica di guerra fossero stati usati per costruire e allestire il luogo sacro, i volontari hanno avuto la possibilità di porre alcune domande sul carisma e sulla vita comunitaria del SERMIG. In seguito alla cena e la preghiera dei Vespri, i giovani partenti hanno visto un capolavoro edile. Battezzato col nome “PalaSermig”, il palazzetto dello sport è stato edificato in soli nove mesi con l’aiuto dei numerosi donatori. Inaugurato il 12 novembre del 2021, con la presenza del Presidente della Repubblica Mattarella e del fondatore dell’Arsenale Ernesto Olivero, PalaSermig ha riqualificato il quartiere malfrequentato e accoglie le diverse attività sportive dell’ASD Sermig e di altre associazioni. Alberto, un punto di riferimento per i ragazzi e i genitori stranieri che frequentano il doposcuola e le attività sportive, ha condiviso la sua esperienza da missionario in Brasile e la sua storia nel SERMIG.

Il giorno successivo, i volontari si sono dati da fare nei diversi reparti dell’Arsenale. Divisi in gruppi, hanno prestato servizio nel magazzino di smistamento dei vestiti ricevuti in beneficienza e destinati i bisognosi e alle missioni, in cucina, nell’oratorio - dove hanno animato i bambini del doposcuola - nel laboratorio di falegnameria e di bricolage e nella pulizia di diverse stanze. La giornata lavorativa, intervallata dalla celebrazione della messa, si è conclusa con la visita guidata nel Museo Casa don Bosco, nell’oratorio salesiano di Valdocco, e con il tanto atteso mandato missionario ricevuto dai ragazzi nella Basilica di Maria Ausiliatrice da parte dell’equipe missionario, conclusosi in una preghiera comunitaria.

Domenica, ultimo giorno della permanenza a Torino, al gruppo di giovani è stato riservato un momento di raccoglimento. Dopo un’ultima testimonianza di Marco riguardo la sua vocazione e la lettura di una pagina della Regola redatta dal fondatore, i giovani di MissioLab sono stati invitati a riflettere sul carisma del Sermig, cioè la restituzione del bene che si è ricevuto, e si sono interrogati su come diventare lievito nelle missioni e a casa loro.

L’esperienza del Sermig è terminata in bellezza: i ragazzi hanno avuto la fortuna di poter porre delle domande a Ernesto Olivero, il quale con entusiasmo li ha voluti conoscere e renderli partecipi delle prove che lui stesso ha vissuto da missionario nella sua città. Dopo la messa e il pranzo, i ragazzi si sono salutati e incoraggiati a vicenda, in vista del viaggio che li attende.


Se sei curioso di scoprire qualcosa in più del SERMIG ecco qui il loro sito: https://www.sermig.org/






















コメント


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Instagram
  • Youtube
  • Facebook Basic Square
bottom of page