• Francesca Banaudi, Vallecrosia

Amati e Chiamati - Assemblea MGS Italia 2021


Il 22, 23, 24 ottobre l'opera salesiana di Mestre ha ospitato l'assemblea MGS Italia.

Una sessantina fra giovani, FMA e SdB, provenienti da tutta Italia si sono incontrati per un confronto sinodale sul tema della proposta pastorale di quest'anno "Amati e Chiamati", concentrandosi in particolar modo sul capitolo 7 del Quaderno di Lavoro "Affetti e legami".

Il lavoro è stato suddiviso nelle tre fasi sinodali: Riconoscere, Interpretare e Scegliere.

La prima fase, il Riconoscere, ha analizzato ciò che accade all'interno delle nostre realtà e nella società in cui viviamo, facendo attenzione in particolar modo ai cambiamenti emotivi e affettivi che sono avvenuti negli ultimi due anni.

La fase dell'Interpretare ha, invece, messo in gioco il nostro carisma salesiano, domandandoci come noi, in quanto salesiani, viviamo tale cambiamento.

La terza fase, lo Scegliere, ci ha resi protagonisti della formulazione di proposte, volte ad affrontare gli interrogativi dei giovani sui temi dell'affettività e sessualità in relazione allo spirito salesiano e cristiano.

L'assemblea MGS Italia è stato un momento di confronto profondo fra tutti i partecipanti; un momento di condivisione di interrogativi e visioni differenti che si sono sempre intrecciate e mai scontrate imponendosi le une sulle altre. Ma soprattutto l'assemblea MGS Italia è stato un momento di analisi interiore che ciascuno ha vissuto in maniera diversa con se stesso, ma in comunione con gli altri.

All'interno dell'assemblea si è sentita chiaramente la differente provenienza geografica dei partecipanti: accenti e termini differenti hanno più volte rallentato e reso interessanti le nostre conversazioni! Ma la presenza del carisma salesiano ha reso l'incontro un momento di condivisione familiare, come don Bosco stesso avrebbe voluto e progettato, facendo sì che ciascuno di noi si sentisse amato e chiamato all'interno della propria vita.

Oltre alla Segreteria nazionale, ci hanno aiutato nel cammino due salesiani, con "le mani in pasta": don Andrea Bozzolo, teologo e Rettore della Università Pontificia Salesiana di Roma, e don Rossano Sala, docente di Pastorale Giovanile, segretario speciale del Sinodo sui giovani e Direttore di NPG.





Post in evidenza