• Francesca Palatta, Roma Pio XI

Avvento MGS - 5 insegnamenti della pandemia

Come vivere in tempo di Covid l’Avvento che inizia?

Noi giovani della Segreteria MGS IC ce lo siamo chiesti con una certa urgenza e tanta incertezza dopo aver annullato gli Esercizi Spirituali nelle nostre zone. Come essere MGS anche in questo momento? Cosa proporre agli universitari e ai giovani lavoratori che si vedevano mancare una tappa così importante del loro cammino?

Ci siamo subito resi conto che un surrogato non sarebbe stato possibile, ma che forse eravamo chiamati a camminare su una strada nuova, un’opportunità che questo tempo ci offriva e che non era da sprecare.

Speranza è la parola che è risuonata nel cuore di ognuno ed il desiderio di riaccenderla tramite un cammino semplice, fatto di preghiera e una provocazione forte, ha messo insieme i pezzi di un puzzle che ha iniziato a prendere forma sotto i nostri occhi domenica 29, Prima Domenica d’Avvento, tramite la voce autorevole di don Pascual Chavez.

E quale provocazione migliore che quella di iniziare a tirare le somme di quello che il Covid ci ha insegnato finora e continua ad insegnare in un orizzonte di Speranza, finestra all’interno del quale l’Avvento assume il suo vero significato?

Osservare che la vita è prevalsa, nella consapevolezza che non siamo immortali, riscoprire la necessità di progettare un nuovo futuro ripartendo da un sempre più invocato cambiamento sociale nell’orizzonte di un vero rispetto dei diritti umani.

Ecco a cosa ci ha richiamato don Chavez con il suo linguaggio semplice, ma capace di interpellarci in modo impellente, ecco cosa, come MGS IC, mediteremo in questo tempo di Avvento nelle prossime domeniche con la preghiera del rosario per concludere, come abbiamo iniziato, con un pensiero di buona notte di Chavez la quarta domenica di Avvento.

Se, come Chavez ci ha ricordato, l’Avvento è il tempo per nutrire la nostra nostalgia di Dio, questo cammino che iniziamo a vivere non potrà che prepararci come giovani della famiglia salesiana a colmare questo vuoto con la Speranza della nascita del Redentore che viene ogni giorno e che, ogni giorno, ci salva.



Post in evidenza
Post recenti